FABIO BRAMBILLA- ARTISTA

30.03.2020 18:35

 

5 DOMANDE A FABIO BRAMBILLA

 

1. COME TI SEI AVVICINATO ALLA PITTURA?

Diciamo che la pittura  mi è sempre stata intrinseca. Il crocevia è stato quando al termine della scuola media dovevo decidere cosa volevo fare da “grande”. Scelta difficile tra l’ istituto d’ arte e l’ istituto per odontotecnici ,  ho intrapreso il secondo   percorso, diverso,  però sempre afferente il  grande campo delle Arti ma con la brace della pittura sempre ardente…                                                                                                                               

2. I TUOI SOGGETTI PREFERITI? 

 La mia è una pittura astratta informale  con delle venature concettuali e con dei legami ambientali, mentre uno dei vari soggetti a cui mi ispiro sono.. i miei orizzonti  “Viviamo tutti sotto il medesimo cielo ma non tutti abbiamo lo stesso orizzonte”

3. IL TUO STATO D'ANIMO MENTRE CREI LA TUA OPERA?

Bella questa domanda:

 diciamo che potrei riassumere da buon emotivo  con questa ricetta

    1   penso con il  cervello.

  1. trovo impulso dal cuore.  
  2.  agisco con  istinto  e gestualità

    4   per le percentuali qb.

4.LA TUA ARTE E'...

      La mia “Arte” non avendo basi accademiche si basa principalmente sulla fame di  conoscenza ,  molta  ricerca  tanta sperimentazione  e interpretazione in un linguaggio contemporaneo  basato su un  aspetto fondamentale  di nome  “Materia” : Texture, rilievi, struttura, superfici, malte, stucchi, gessi, sabbie, ghiaia, sassi ,  legni , rami, foglie, cortecce , detriti , colori  e  tanto altro ….                                               Nei miei lavori o pittosculture cerco  di traslare la mia espressione  a coloro che le  osservano  con la speranza che possano  avvertire sia le stesse emozioni  che ho provato nel realizzarle , che le loro sensazioni più personali .

 5.PROGETTI FUTURI?  

Sperimentare esplorando sempre nuovi materiali e tecniche con instancabile passione e perseveranza. Più avanti dovrei esporre a "La Sciamadda dei Vinaccieri Ballerini" di Sestri Levante e magari ripetere la positiva esperienza della passata estate 2019 nel suggestivo Palazzo Samone a Cuneo nella personale "Percorsi materici" nella mia Costigliole Saluzzo nel bellissimo Palazzo Sarriod de La Tou

 

 

Domanda facoltativa....L’artista che ti piace di più al mondo? (di qualsiasi tempo)

Diciamo che per un autodidatta come nel mio caso basta alzare lo sguardo , uno solo è discriminante   la storia di Alberto Burri mi intriga molto ma anche Emilio Vedova  Pollock  o Pierre Soulange mi appassionano  fino a Marco Gastini  e Franco Guerzoni  .

Ps/ Se invece vuoi una risposta secca attualmente  è un binomio Soulange/Guerzoni

www.fabiobrambilla.it

  

 

 

 

 

 

 

—————

Indietro